Kings NBA

I Sacramento Kings sono la prima franchigia ad offrire stipendi in bitcoin

Lettura 1 Minuti

Come annunciato da Vivek Ranadivé, proprietario dei Sacramento Kings, durante una diretta su Clubhouse nella giornata di lunedì ha annunciato che la franchigia californiana offrirà ai propri dipendenti, giocatori inclusi, la possibilità di ricevere parte del proprio stipendio (anche tutto, volendo) in bitcoin.

Il contratto collettivo della NBA (il CBA) afferma che le squadre devono pagare i propri giocatori con assegni o depositi diretti, quindi al momento non sarebbero previsti pagamenti con criptovalute.
I Kings, che sarebbero la prima franchigia “major” ad effettuare questa azione, non hanno ancora spiegato i dettagli del procedimento. Un esempio potrebbe essere quello dei Carolina Panthers nella NFL, i quali hanno recentemente cominciato a pagare Russell Okung indirizzando il suo salario ad una piattaforma chiamata “Strike” che converte i dollari in bitcoin (quindi tecnicamente la squadra lo paga senza infrangere il regolamento).


Articoli collegati
NBA

Stephen Curry e Julius Randle nominati Players of the Week

Lettura 1 Minuti
I titoli di Players of the Week delle due conference, per quanto riguarda la diciassettesima settimana di regular season, sono stati assegnati…
NBA

Shaquille O'Neal: "Sono geloso degli attuali stipendi"

Lettura 1 Minuti
Ospite del The Rex Chapman Show, Shaquille O’Neal ha espresso il suo pensiero sui salari della NBA al giorno d’oggi. L’Hall of…
NBA

La NBA multa i San Antonio Spurs per 25.000 dollari

Lettura 1 Minuti
Come riportato da Shams Charania, la NBA ha ufficialmente multato i San Antonio Spurs per 25.000 dollari in seguito al mancato rispetto…