NBA

Jayson Tatum e Devin Booker nominati Players of the Week

Lettura 1 Minuti

I titoli di Players of the Week delle due conference, per quanto riguarda la diciannovesima settimana di regular season, sono stati assegnati a Jayson Tatum e Devin Booker. Si tratta per entrambi della terza nomination stagionale, con il primo che era stato premiato anche alla terza e alla sedicesima settimana, mentre il secondo all’ottava e alla decima.

La stagione dei Celtics sta viaggiando decisamente sottotono, con Boston che al momento è settima ad Est e sembra incapace di una qualsiasi reazione (che difficilmente vedremo ai playoff). E l’ultima settimana ne è stata l’ennesima prova: su quattro partite giocate i biancoverdi ne hanno portate a casa solo due (vs Hornets e Spurs; sconfitte invece contro Blazers e Thunder), di cui una al termine di una storica rimonta dal -32 e solo grazie ad un mostruoso Tatum. Il prodotto di Duke dopo i 60 punti messi a referto contro San Antonio non poteva che essere considerato l’uomo della settimana per la Eastern Conference: 42.7 punti, 6.0 rimbalzi e 6.0 assist con il 54.4% dal campo e il 59.1% dall’arco, queste le sue medie nelle tre partite disputate (non ha messo piede in campo contro OKC) nell’arco degli ultimi sette giorni. Tatum che tra l’altro ad oggi sta facendo registrare i career-high in punti (26.5), rimbalzi (7.4) ed assist (4.4).

Per quanto riguarda la Western Conference invece, si approda a Phoenix. L’approdo di Chris Paul ha sicuramente portato i Suns ad un grande salto di qualità, ma non bisogna scordarsi dell’altro giocatore chiave della franchigia dell’Arizona: Devin Booker. Il prodotto di Kentucky si sta confermando su alti livelli e continua a trascinare i compagni nella metà campo offensiva. Nell’arco dell’ultima settimana Phoenix ha vinto tutti e quattro i match disputati (vs Thunder, Jazz, Clippers e Knicks), portandosi così in testa alla propria conference, e la carica non poteva che venire dal n°1: 29.3 punti, 4.0 rimbalzi e 3.5 assist di media con il 54.7% dal campo (e il 26.3% dall’arco, percentuale sottotono), queste le medie di un Booker che sta dimostrando un’ottima condizione. Il classe 1996 può sicuramente giocare con più serenità grazie a CP3, evitando troppe forzature e potendo contare su un elemento in grado sia di realizzare che di mettere in ritmo i compagni.


Articoli collegati
NBA Recap

Chicago annienta Boston, i Lakers perdono contro Portland e sono settimi

Lettura 4 Minuti
Il quotidiano riassunto dei principali fatti della notte NBA: i Celtics cadono malamente contro i Bulls, i Lakers perdono lo scontro diretto…
NBA Recap

Brooklyn cade anche a Dallas, i Clippers conquistano il derby losangelino

Lettura 3 Minuti
Appuntamento quotidiano con il riassunto dei principali fatti della notte NBA: i Nets rimediano un’altra sconfitta, i Clippers fanno loro il derby…
NBA

Sasha Danilovic: "Se Jokic fosse americano avrebbe già 6 MVP"

Lettura 1 Minuti
DI recente Sasha Danilovic, presidente della Federazione cestistica serba, in un’intervista per il giornale serbo Kurir ha parlato di Nikola Jokic e…