Pelicans

Zion Williamson out indefinitamente per una frattura al dito

Lettura 1 Minuti

Come riportato da vari insider, i New Orleans Pelicans hanno annunciato che Zion Williamson dovrà rimanere ai box a tempo indeterminato a causa di una frattura all’anulare della mano sinistra. L’infortunio è stato riportato lo scorso 4 maggio durante la sfida contro i Golden State Warriors e i tempi di recupero verranno comunicati appena la franchigia avrà deciso di comune accordo con il giocatore quale trattamento seguire.
Tendenzialmente, un giocatore NBA con una frattura all’anulare che non ricorre ad un’operazione deve rimanere fuori circa cinque partite, numero che si triplica se invece è necessario un intervento chirurgico. Ad oggi possiamo comunque dire che la sua stagione è finita qui, visto che dovrà saltare le ultime partite di regular season e al momento i Pelicans sono fuori dalla zona play-in (11° posto con una partita e mezza di ritardo sul decimo slot occupato dagli Spurs).

“Zion è mancino, quindi è una situazione discretamente critica per lui. Sono davvero frustrato perché è una situazione che si poteva evitare. Abbiamo detto più volte alla NBA, tramite gli strumenti che ci sono concessi come l’invio di filmati e i contatti con l’associazione degli arbitri e chiunque coinvolto nelle basketball operations, che il metro arbitrale riservato a Zion lo avrebbe portato ad infortunarsi.
Francamente, posso dire che si è infortunato a causa della libertà che viene concessa agli avversari di Zion quando si trova nel pitturato. E’ stato costantemente malmenato nel pitturato, al punto che gli altri giocatori gli hanno detto ‘Continuerò a difenderti così perché tanto non fischiano fallo’. C’è una sorta di violenza incoraggiata nei suoi confronti che va al di là di qualsiasi altro giocatore nella lega,. Era dai tempi di Shaq che non vedevo una cosa così”

Queste le parole di David Griffin, vice presidente esecutivo delle basketball operations

La prima scelta assoluta del Draft 2019 ha giocato un anno decisamente clamoroso, facendo registrare 27.0 punti, 7.2 rimbalzi e 3.7 assist di media con un mostruoso 61.1% dal campo (su 17.0 tentativi a partita). Cifre storiche, visto che lo rendono il giocatore con la media punti più alta della storia della lega tra tutti quelli in grado di chiudere una stagione con almeno il 60% al tiro.


Articoli collegati
Pelicans

Pelicans, tensioni tra coach Van Gundy e i giocatori durante la stagione

Lettura 1 Minuti
Come riportato da Scott Kushner del Times-Picayune, durante la regular season ci sarebbero stati diversi momenti di tensione nello spogliatoio dei New…
Pelicans

Pelicans, firmato Naji Marshall con un triennale

Lettura 1 Minuti
Come riportato da Shams Charania, i New Orleans Pelicans hanno firmato Naji Marshall con un nuovo contratto: l’ala infatti, che attualmente è…
Pelicans

Pelicans, Josh Hart out indefinitamente per infortunio

Lettura 1 Minuti
Come riporta Andrew Lopez di ESPN, i New Orleans Pelicans hanno annunciato che Josh Hart ha riportato uno strappo del legamento collaterale…